Alessandrino è il nome del ventitreesimo quartiere di Roma, indicato con Q.XXIII. Prende il nome dall’acquedotto Alessandrino opera dell’Imperatore Alessandro Severo (222 – 235 d.C.).

Visualizza Mappa

Galleria Foto Rione

Galleria Foto Negozi

Storia

Nasce nel 1961 dalla trasformazione del soppresso suburbio Prenestino-Labicano, del quale rimangono alcune targhe stradali con la numerazione S.IV.

Durante l’occupazione tedesca di Roma, fu protagonista della Resistenza romana grazie alla banda del Gobbo del Quarticciolo che controllava il quartiere, rendendolo un nido di vespe per i tedeschi, alla stregua di Centocelle, Tor Pignattara, Quadraro e Borgata Gordiani.

I confini

Si trova nell’area est della città.

Il quartiere confina:

Siti archeologici

Parco Giovanni Palatucci - quartiere Alessandrino

L’acquedotto nel parco Giovanni Palatucci

Edifici di culto

Chiesa Evangelica Battista - quartiere Alessandino

La chiesa cristiana evangelica battista di via delle Spighe

 

Teatri

Collegamenti

Ferrovia Roma-Pantano.svg
È raggiungibile dalle stazioni: Torre Spaccata, Alessandrino e Grano.
Metropolitana di Roma C.svg
Sarà raggiungibile, entro il 2013, dalle stazioni: Alessandrino, Parco di Centocelle e Torre Spaccata.

Il quartiere è servito dalle linee autobus dell’ATAC: 114 – 213 – 312

Quartiere Alessandrino ultima modidfica: 2013-09-16T12:10:35+00:00 da allrome