Nomentano è il nome del quinto quartiere di Roma, indicato con Q.V.

Il toponimo indica anche la zona urbanistica 3a del III Municipio. Popolazione della zona urbanistica: 41.521 abitanti.

Visualizza Mappa
Galleria Foto Rione
Galleria Foto Negozi

Storia

Il Nomentano è fra i primi 15 quartieri nati nel 1911, ufficialmente istituiti nel 1921 e prese il nome dalla via Nomentana.

La costruzione iniziale risale alla fine del XIX secolo e all’inizio del XX. Testimonianze di tale sviluppo sono evidenti soprattutto nella zona del Policlinico Umberto I, esso stesso completato nel 1902.

La zona ha avuto poi un forte sviluppo, soprattutto come zona residenziale, nel Ventennio fascista e nell’immediato secondo dopoguerra, in cui si è arrivati rapidamente alla saturazione dello sviluppo territoriale.

Durante la Seconda guerra mondiale il quartiere fu obiettivo di aspri bombardamenti da parte delle forze alleate, in particolare di quello del 14 marzo 1944, ricordato come il terzo più grande sulla capitale per tonnellaggio e numero di vittime. Come detto, lo sviluppo edilizio del dopoguerra ha totalmente cancellato le cicatrici provocate dai bombardamenti. Altre tensioni all’epoca erano dovute alla ricerca da parte delle forze fasciste di ebrei dopo la promulgazione delle leggi razziali: il quartiere, infatti, ospita una vasta comunità ebraica nei pressi di piazza Bologna, con una sinagoga in via Padova.

I confini

Si trova nell’area nord-est della città, a ridosso delle Mura Aureliane.

Il quartiere confina:

Stemma

D’oro al monte (Monte Sacro) di verde col ponte su l’Aniene d’argento.

Monumenti e luoghi d’interesse

Sono molte le testimonianze architettoniche dello sviluppo durante il ventennio fascista. In particolare:

  • il monumentale palazzo delle Poste Italiane in piazza Bologna, costruito da Mario Ridolfi nel 1933;
  • Il complesso religioso di Sant’Ippolito (costruito nel 1935);
  • viale XXI Aprile.

Altri luoghi d’interesse sono:

Edifici di culto

Sant' Angela Merici -quartiere Nomentano

La chiesa di Sant’Angela Merici

Ville

Musei

Collegamenti

Metropolitana di Roma B.svg
È raggiungibile dalle stazioni: Policlinico, Bologna e Tiburtina.
Ferrovia regionale laziale FR1.svg
È raggiungibile dalle stazioni di: Roma Nomentana e Roma Tiburtina.

Tutti i principali mezzi di trasporto urbano raggiungono il quartiere Nomentano.

Moltissime le linee ATAC di autobus che collegano il quartiere ad altre zone della città, in particolare con il centro (principalmente attraverso via Nomentana), con i quartieri limitrofi di San Lorenzo, Tiburtino, Pietralata e Trieste, con la Stazione Termini e con la periferia verso Colli Aniene e Monte Sacro.

Il quartiere è completamente coperto dalla zona V della sosta tariffata su strada S.T.A. (strisce blu). Il traffico nella zona nelle ore diurne è limitato agli autoveicoli autorizzati all’ingresso nell’anello ferroviario, ovvero che rientrano in alcuni limiti nelle emissioni inquinanti.

Quartiere Nomentano ultima modidfica: 2013-08-31T05:57:21+00:00 da allrome