Primavalle è il nome del ventisettesimo quartiere di Roma, indicato con Q.XXVII.

Il toponimo indica anche la zona urbanistica 19b del XIX Municipio. Popolazione della zona urbanistica: 59.831 abitanti.

Visualizza Mappa

Galleria Foto Rione

Galleria Foto Negozi

Storia

Primavalle è una delle dodici borgate ufficiali edificate durante il periodo fascista per accogliere la popolazione allontanata dal centro storico a seguito dell’attuazione del PRG del 1931, per la realizzazione delle grandi arterie stradali del centro storico. Gli abitanti di Primavalle provenivano dalle zone dove vennero realizzate via della Conciliazione e via dei Fori Imperiali.

L’edificazione del nuovo insediamento fu iniziata a partire dal 1936 dall’allora IFCP (Istituto Fascista Case Popolari). La borgata venne inaugurata nel 1939 e si sviluppava lungo l’asse viario centrale di via di Primavalle (oggi via Federico Borromeo), con una struttura abbastanza lineare. Caratteristiche della borgata erano l’estrema povertà degli abitanti e la carenza di servizi pubblici.

La borgata viene completata negli anni cinquanta. Il nucleo originario del quartiere andrà sempre più ad assumere un ruolo di centralità nei confronti delle aree limitrofe, in parte caratterizzate da uno sviluppo edilizio abusivo, soprattutto nella parte nord del quartiere. Con gli anni sessanta inizia a svilupparsi la zona intorno a via di Torrevecchia, con la costruzione di edifici a più piani senza un’adeguata regolamentazione a livello urbanistico. Risale a quell’epoca l’annoso problema della viabilità della zona, caratterizzata da strade strette, dall’assenza di parcheggi e da scarse aree verdi. Tra la fine degli anni settanta e la prima metà degli anni ottanta si assiste ad uno dei primi interventi di riqualificazione che determineranno l’attuale assetto del quartiere.

Alla metà degli anni settanta un movimento organizzato spontaneamente dai cittadini permise la costruzione della strada che attualmente collega il quartiere con via della Pineta Sacchetti: lavorando di sabato e di domenica i cittadini crearono l’attuale via del Forte Braschi nel tratto che da piazza Clemente XI scende fino all’attuale via Mattia Battistini, all’epoca non asfaltata e coltivata; alla fine degli anni settanta questa strada viene realizzata ed attualmente ha un cruciale ruolo di passaggio nella viabilità della zona

I confini

Si trova nel quadrante nord-ovest della città, all’interno del Grande Raccordo Anulare (GRA), tra la via di Boccea e via Trionfale.

Il quartiere confina:

  • a sud: via di Boccea, confine con il suburbio IX, Aurelio
  • a est: via della Pineta Sacchetti, confine con i quartieri Q.XIII Aurelio e Q.XIV Trionfale
  • a nord un breve tratto di via Trionfale, confine con il suburbio XI, Della Vittoria
  • a ovest, via Torrevecchia, da via di Boccea fino a via della Valle dei Fontanili e poi il fosso dei Fontanili, limiti con il suburbio X, Trionfale.

Edifici di culto

S. Filippo Neri in zona Cornelia

Collegamenti

Metropolitana di Roma A.svg
È raggiungibile dalla stazione Battistini.
Ferrovia regionale laziale FR3.svg
È raggiungibile dalle stazioni di: Gemelli e Monte Mario.

Il quartiere è servito anche da 28 linee di Autobus ATAC

  • Feriali e festivi: 46 – 46/ – 49 – 146 – 246 – 446 – 546 – 889 – 904 – 905 – 906 – 907 – 911 – 913 – 916 -980 – 981 – 983 – 991 – 994 – 995 – 997 – 998
  • Notturne: n1 – n5 – n6 – n20
  • Solo feriali: 912 – 987 – 995 – 998L
  • Solo il sabato e festivi: C6

Capolinea COTRAL extraurbano via Aurelia a Cornelia

Quartiere Primavalle ultima modidfica: 2013-09-16T17:29:33+00:00 da allrome